Era meglio quando c'erano gli Squallor

Squallor: tutti i testi delle canzoni

Picceré

Autori:

Indice dei testi

Piccerè, quanto è grande st’ammore pe te, quando io te veco e passà me sente tutto o sole dinto o core, sarrà che si, sarrà che no, ma tu si, Piccerè, te vuless na vota pe me, dint a na varca sul, e doce, doce doce fa l’ammore, sarrà che si, sarrà che no, ma tu si… Piccerè, tu si bella e si fatta pe me, che si sfaccimm tu, na vota dici si, na vota no.
Sta malattia, addà fernì, sta malattia addà murì. Piccerè, se si femmena, fatte vedè, na vota si, na vota no, si tu?
Comme l’onda do mare, che m’allisci e scompari si tu?
A chiù bella nennella do quartiere Doganella, si tu?
Comme prutusino tu si a nott si a matina, si tu, si tu? Piccerè se si femmena fatte vedè, quanto si bella tu, na vota dici si , na vota no.
Sta malattia, addà fernì, sta malattia, me fa murì. Piccerè quanto è grande st’ammore pe te, quando te veco e passà, me sento tutto o sole dinto o core, me faje murì, me faje murì, pecchè si… Piccerè, quanto è grande st’ammore pe te, quando te veco e passà, me sento tutto o sole dinto o core, sarrà che si, sarrà che no, ma tu si… Piccerè, quanto è grande st’ammore pe te, quando te veco e passà, me sento tutto o sole dinto o core, sarrà che si, sarrà che no

Gli altri testi