Era meglio quando c'erano gli Squallor

Squallor: tutti i testi delle canzoni

Vaffanculo

Autori:

Indice dei testi

-Sottofondo di radio-
(Dallo stadio Bompian di Brescia trasmettiamo la partita)
L’amore, l’attesa, la porta si è chiusa,
la donna si è offesa… ma vaffanculo.
L’amore, l’attesa, la porta si è chiusa,
la donna si è offesa… ma vaffanculo.
Le porto le rose, le faccio le scuse,
ma ha le sue cose… e vaffanculo.
(risate) Mi fa impazzire che questo qua…
che questo qua è tutto gasato perché… vabbè.
L’Italia s’è desta, sterminio di massa,
la folla è commossa… ma vaffanculo.
Ti dico amico mio, qui si impazzisce se,
non trovo una ventenne che mi porti il caffè a letto
e che mi dica: “Scopi bene, solo tu!”,
e non è vero…
Dottore, mi scusi, non chiavo da mesi,
eh l’artereosclerosi, si… ma vaffanculo.
La mogli si spoglia (mamma mia), il bimbo si sveglia,
il coito si squaglia (per fortuna)… ma vaffanculo.
Il pianto, l’addio, la fuga, l’oblio,
“Non sa chi sono io?”, …ma vaffanculo va…
(I proiettili PIM PUM PAM, vi circondano di premure.
Quando siete circondati, usate proiettili PIM PUM PAM).
Il Milan, la sposa, la casa, la chiesa,
bhè sai una cosa? …ma vaffanculo.
Ti dico amico mio, qui si impazzisce se,
non trovo una ventenne che mi porti il caffè a letto
e che mi dica: “Scopi bene, solo tu!”,
e non è vero…
Benzina seicento, giornali trecento,
l’occhio duecento, e vaffanculo!.

Gli altri testi