Era meglio quando c'erano gli Squallor

Squallor: tutti i testi delle canzoni


Uccelli d'Italia

Testo mandato da Alberto Ciriola

Indice dei testi

A chi lo do stasera

Pace, Corsetti, Conti

A chi lo do stasera?
Questo puparuolo... oh?
Sono la tua pantera
dammelo dove vuoi!

Te lo ridò stasera ah!
Dove me lo ridai?
Dove lo pigli stasera?
Ah deciditi amor mio

Notte più notte 'o sanghe 'e chi t'è muorte
notte più notte 'o sanghe 'e chi t'è muorto (stop)
A chi lo do stasera?
Dammelo qui qui-qui (sul cuor)!
Se te l'appoggio in mano,
tu cosa ne farai?

Notte più notte 'o sanghe 'e chi t'è muorte,
notte più notte 'o sanghe 'e chi t'è muorte.

E si confusero per vie strane,
questi due individui,
che non si conoscevano per niente,
ma ad un tratto ci rifù l'inizio:
a chi lo
e hai schbagliato
c'è il sassofono
fallo cantare a quel cornuto, di Pietro, fallo cantare!
che è giovane si deve esaltare
e... stringi.... de strunzi che dobbiamo andare avanti!

Notte più notte 'o sanghe 'e chi t'è muorte,
notte più notte 'o saaaaan
notte più notte 'o sanghe 'e chi t'è muorte,
notte più notte perché?
Notte più notte me lo sento nelle chiappe!
Notte più notte più notte perché?
Perché?

E' finito il pezzo andiamo, quant'è?
Due minuti e venti!
No, quant'è che ci danno? Cinquantamilalire, cento trecent quattrocent cinquecent? Attenzione: la coppia idrofuba che ha cantato è rispettata fuori pe' quattro schputi 'n faccia!
L' anima 'e chi v'è stramuort!

Gli altri testi

Le canzoni degli Squallor

Le canzoni di Daniele Pace

Le canzoni di Totò Savio