Era meglio quando c'erano gli Squallor

Squallor: tutti i testi delle canzoni

Aida

Autori: Verdi

Testo mandato da Fabio Fantini

Indice dei testi   Compralo su Amazon

- Siediti un po'… siediti…
- Sì, mi sto sedendo…
- Siediti un po'… Alzati… Siediti… Alzati…
- E mò che fo, mi siedo o mi alzo? Tu mi stai già a confondere le idee…
- Permesso… permesso…
- Che è, 'o tram?
- Sediamoci.
- Statte zitto che sta cominciando. Statte zitto che sta cominciando.
- Sei sicuro?
- Te l'avevo detto che stava cominciando… hanno aperto anche il sipario.
- Vince', io tengo paura, ma che sta succedendo? Ci so' i corazzieri… Ma chi è quella là?
- Statte zitto, strunz, quella è l'Aida.
- Ma c'ha una faccia da uomo…
- Eh, è un travestito, di questi tempi… volevi un'Aida co' e' zizze 'a fora…
- Eh, ma… e chi è quello dietro… che ce l'ha duro?
- Quello è Arrapaho.
- Ehi… Eh, Antò, questo vicino mi sta mettendo una mano 'n goppa a la gamba…
- Sarà qualche ricchione importante, tienatella che fai carriera.
- Ma i… io questo lo conosco…
- Ma chi?
- Lo conosco questo qui… Ma io lo vedo un po' peloso…
- Ma vattenne, ci sono i peli alla scala…
- Te lo giuro questo qui ma questo è peloso ma peloso di brutto… si chiamasse Caracolito, 'o miracolo?
- Ma quale miracolo… Jammucenne che io lo vedo che già sta tentan… jammucenne.
- Fuimmucenne, fuimmucenne…
- Jammucenne, Antonio… questo già ha pigliato o' cazone… jammucenne…
- Fuimme… A 'ro jammo?
- Dagli Squallor diritti, jamme a Musocco...
- Jammuce'…
- Jamme a Musocco…
- E ghiammo… fà ambressa… sta muzzicand' questo qua… o cane mozzica 'o stracciato… Jammucenn', 'o vestito, l'aggio pagato tremila lire. Da Barzotto.

Gli altri testi