Era meglio quando c'erano gli Squallor

Squallor: tutti i testi delle canzoni


Uccelli d'Italia

Testo mandato da Davide Smiraglia

Indice dei testi

Al Traditore

Pace, Bigazzi, Savio

Mi sono nascosto per 1973 anni, ma sono uscito alla grande
Mi chiamo Scariota Giuda
Ho fondato un ristorante della Madonna che si chiama "Al Traditore"
Vengono tutti da me
L'ho aperto anche in centro, a Betlemme
Prezzo fisso trenta denari, più tre di IVA: trentatré denari
Mannaggia Lesalasier!
Ho una percentuale di clienti impressionante
Entrano ed escono in cinque minuti e spendono delle cifre enormi
Perché io sono di una cattiveria senza confine
Non per altro mi chiamo Giuda, sono falso come...come me
Stranamente però da un po' di giorni c'è uno avanti qui ava...proprio a la mia ristorante
Con un carretto che vende e moltiplica pani e pesci
Tra l'altro lo conosco...
Ma adesso io mi faccio anima e coraggio...eh...

- Giovanotto? Giovanotto? - toc toc toc toc - giovanotto?
- Vengo, vengo...
- Che c'ha, il piede anchilosato?
- Vengo...
- Ma cosa fa qui, davanti, eeh, al ristorante?
- Beati gli ultimi, saranno i primi...
- Perché, lei i secondi non li fa?
- Ehmmm...chi scagli la prima pie...eeh, chi non ha peccato scagli la prima pietra...
- E c...eeh, e-e-e-è u-un, che cos'è, un soufflé, un...un gelato? Un primo piatto?
Eeh, lei parla come un computer!
- Tu sei Pietro!
- E chi, io sono Iscariota!
- Tu sei Pietro, e su questa pietra edificherai...
- E chi è, Berlusconiiih...senta, lei mi deve spiegare ma...ce l'ha la licenza,
qualcosa, u-u-u-un...una patente, ??? con questo carretto, si alza, abbassa da solo...
- Prima che il pollo canti, tu mi tradirai...
- Ah, il pollo che canta mi piace...lo fa di secondo?
- Prima che il pollo canti, tu mi tradirai...
- E dove canta il pollo?
- Lasci perdere, lasci perdere...
- No, dammi del tu, perché sei u...sei giovane, mi ricordi qualcuno...
stra-stranamente mi ricorda qualcuno lei...questa veste bianca,
'sti capelloni lunghi, biondi... Shulz!
- Ricordati...ricordati...
- Ma lei parla sempre così, eeh, eh, non gli viene una...un colpo di tosse, uno starnuto...
un computer...
- Lazzaro...
- Chi è?
- ... alzati e cammina!
- Chi è, il suo cameriere?
- Lazzaro, alzati e cammina!
- Ehi, Lazzaro...guarda come cammina Lazzaro! È strano, lei ha dei...
senta, devo fare una proposta, se può venire...domani mattina
verso le...tre, tre e mezza di pomeriggio...devo dire u...una cosa...un fatto di affari...
- Mi vuole fare una proposta?
- Si...facciamo una cena...in...in dodici...eh, chissà, esce qualcosa, u...a...
- Però...però non veniamo da lei, andiamo al Cenacolo...
- Ah, hanno aperto un altro ristorante?
- Si...
- E lei come lo sa?
- Lo so...noi ci troveremo alle dodici esatte, in dodici...
- Porta anche il pollo?
- Si, porto anche il pollo, saremo Pietro, Paolo, Giovanni, Matteo...
- Un complesso?
- No, no, no, siamo tutti amici...
- Che suonate? Che musica fate?
- Non scherzi, non scherzi, perché succederà di tutto a quella...a questa cena...
- Lei il pollo lo porta?
- Lo porto, il pollo...
- Allora ci vediamo domani sera a mezzanotte...al Cenacolo...
- Al Cenacolo...
- A che ora?
- A mezzanotte...ecco...
- Eeh...può aprire un aperitivo, u-u-un...un Colgate...un...uno scassamento...?
Mò è finita la base, mo' che stavamo 'ncasando è finita la base!

E come il destino volle,
si ricompì un'altra volta quello che fu fatto il tre A.C. avanti tri...
avanti tu...avanti...Andalù.

Gli altri testi

Le canzoni degli Squallor

Le canzoni di Daniele Pace

Le canzoni di Totò Savio