Era meglio quando c'erano gli Squallor

Biblioteca Squallor

Cuore matto. L’opera di Totò Savio nella storia della musica da «Maledetta primavera» agli Squallor

di Jacqueline Savio Schweitzer (Autore),‎ F. Coniglio (a cura di)

Una controstoria degli ultimi 50 anni della musica leggera italiana, attraverso il racconto della carriera di Totò Savio, geniale compositore e produttore artistico scomparso nel 2004.
Dalla vita quotidiana dei musicisti di night degli anni ’50 e ’60, ai comportamenti rapinosi dei discografici dell’epoca, alla realtà degli intrighi del Cantagiro e del Festival di Sanremo.

Dalla gavetta ai successi internazionali di “Cuore Matto” e “Maledetta primavera”, la figura di Totò Savio si colloca al centro di una stagione di cambiamenti del costume della vita italiana. Nel 1971 esce il primo disco degli Squallor di cui Savio fu fondatore e autore di tutte le musiche.
Per la prima volta qui vengono svelati tutti i componenti degli Squallor e raccontati tutti i retroscena della loro attività discografica.

compralo su
Acquista su Amazon

Cuore matto. L'opera di Totò Savio nella storia della musica

Cuore matto. L’opera di Totò Savio nella storia della musica da «Maledetta primavera» agli Squallor

Giancarlo Bigazzi. Il geniaccio della canzone italiana

di Aldo Nove

Giancarlo Bigazzi ha scritto e composto alcune delle più famose canzoni degli ultimi cinquant’anni: questo libro ripercorre attraverso parole e immagini il suo cammino musicale e umano, in un racconto che intreccia la storia dell’Italia del dopoguerra con la genesi di pezzi balzati in vetta alle classifiche ed entrati nel nostro immaginario.

Un genio burbero e schivo, quello di Bigazzi, che è vissuto all’ombra del grande successo dei cantanti con cui ha collaborato come autore e talent scout, da Massimo Ranieri a Raf, passando per la Vanoni, Tozzi, Masini e molti altri.

compralo su
Acquista su Amazon

Giancarlo Bigazzi. Il geniaccio della canzone italiana

Giancarlo Bigazzi. Il geniaccio della canzone italiana

Un napoletano a Hollywood

di Ciro Ippolito

Dai vicoli di Forcella a Beverly Hills, dalle sceneggiate napoletane ai kolossal hollywoodiani, dalla camorra ai padrini di New York. L’esilarante avventura del filmmaker partenopeo che nel 1979, nella mecca del cinema, senza un dollaro, realizza il film “Alien 2 sulla Terra”, e manda in crisi la potentissima Fox.

Da Julia Roberts a Federico Fellini, da Monica Bellucci ad Anna Falchi, da Francesca Dellera a Gina Lollobrigida, da Alberto Moravia a Wilbur Smith, da Mario Merola a Marco Ferreri, dal divo del porno John Holmes a Totò, al trionfo di “Io speriamo che me la cavo”: c’è di tutto e di più, nel magico e affascinante mondo di Ciro Ippolito (alias Sam Cromwell). Più forte di Ed Wood, più sfrontato di Borat.

compralo su
Acquista su Amazon

Un napoletano a Hollywood

Un napoletano a Hollywood