Era meglio quando c'erano gli Squallor

Squallor: tutti i testi delle canzoni

Cuba

Autori: Cerruti, Bigazzi, Savio

Testo mandato da Fabio Fantini

Indice dei testi

- Antonio, vieni, che qui… ti faccio vede', ti… ti arricrei…
- A' do cazz' mi hai purtat', c'è certa gente strana… Guarda quella col gonnellino sembra… sembra… non mi viene, poi te lo dico dopo… Senti, vedi un tabaccaio, che c'ho senza sigarette…
- Ma qua stiamo in piena euforia, vuole trovare il tabaccaio… vieni, vieni. Signorina, permette una parola?
(Pow!)
- …Faccia d'o cazzo, e questa che c'ha, il porto d'armi in mano?
- Te l'avevo detto di non sfottere 'e guaglione, qua so'… ingrifate.
- Vieni, vieni… Permettete, scusi, dov'è via Stratos?
(Pow!)
- All, ma che è qua? Tutta gente nervosa sta?
- Te l'avevo detto… lascia perdere, che qua… andiamo avanti. Un tabaccaio, ci dovrebbe… mi piace, avrei voglia di fumare una sigaretta. Chiedi al bambino, chiedi al bambino, quello è Sodoma… Sodoma e Gomorra. Chiedi.
- Scusi… figliolino… sai dove sta un tabaccaio?
(Ratatapow!)
- …A' facc' d'o cazz', mi ha atterrato questo… Ma che, dove siamo capitati, in una rivoluzione mondiale? La gente è strana…
- Te l'avevo detto io di non portar…
- Ma è strana…
- Te l'avevo detto di non portarmi…
- La gente è strana…
- Te l'avevo detto di non portarmi… eh, la stessa voce hai fatto… scusa.
- Ue ue ue ua ua ua guar… c'è un ristorante, entriamo?
- Sei sicuro che è un ristorante?
- Sìììì…
- Entriamo, entriamo.
- Entriamo. Buongiorno. Mi da due bucatini all'amatriciana?
(Ratatapow! Pow! Pow!)
- Mamma mia… Mamma mia, m'ha sotterrato un dente, questo…
- Te l'avevo detto, torniamo in Italia, questo non è il paese nostro… Andiamo, ci vediamo al prossimo ellepì. Finita. La base, fini… niente. Eh. E' arrivato Perez Prado. Parlaci tu con questo, che io non voglio pigliare schiaffi.
- Va bè, ci parlo io, so' coraggioso. Scusi, signor Perez, lei usa la cornetta o la tromba?
(Ratatatatatatatatatapow!)
- Mamma r'o Carmine… un missile aria aria è arrivato. Ma quello non è Perez P… quello è Schwarzenegger. Mi ha atterrato. Antonio, andiamocene via.
- Vincenzo, te l'avevo detto io, non veniamo qua… non veniamo, non veniamo.
- Andiamo.
- Jammucenne.
- Andiamo.
- Jammucenne.
- Andiamo.
- Sì, andiamo, andiamo. Mi so' deciso. Andiamo. Pigliamo il primo vaporetto che passa.
(Vvvvvvvvv… Vvvvvvv….)
- Scusi… va in Italia questo?
(Ratatatatatatatatapow!)
- Eccheccazz', m'ate rutt'o cazz…
- Vincenzo, andiamo, va… sei un po' strano con quella faccia… sei pure cercato, andiamo andià…
- Guarda cosa ci tocca fare a cinquantunanni e forse più. Ma voglio domandare… voglio per sfizio domandare: scusi, le è piaciuto questo brano?
(Ratatatatatatatatatatatatatatatatapow!)
- Mamma mia, l'avessi mai chiesto… Antonio, Vincenzo, che succede?
- Un bombardamento.
- Non lo doveva chiedere. Lei… mi crede… non lo doveva chiedere. Mo' lo chiedo io: scusi, senta, non ho avuto manco un cazzotto in questo album… com'era?
(Pow!)
- Mamma mia.
- Fatto male.

Gli altri testi